Un progetto giovane e ambizioso, due forti sensibilità, una condivisa passione per il legno. Maderae non è non soltanto un Brand, ma un punto di vista complesso sul design contemporaneo, sull’arredamento e la produzione di oggetti, che nasce dall’incontro di figure emergenti nel panorama italiano, David Dolcini e Giacomo Moor: un progettista puro con esperienze internazionali e un designer con una propria produzione artigianale. Avviata nel 2014 con Italo – lo scrittoio presentato dai due designer alla mostra Prototypes, appunti di viaggio durante la scorsa Design Week di Milano –, la collaborazione tra David Dolcini e Giacomo Moor raggiunge oggi un ulteriore traguardo con la creazione di nuovo marchio di “design artigianale” e il lancio di Memorie, la prima collezione firmata Maderae: cinque classici dell’arredamento riletti in chiave contemporanea e restituiti, attraverso un accorto lavoro di ebanisteria, all’intensità di una relazione fisica ed emozionale con l’universo degli oggetti.
Ogni pezzo realizzato da Maderae è, infatti, l’esito di un ricercato equilibrio tra funzionalità e consapevolezza del materiale, tra studio delle proporzioni e pazienza nella lavorazione del prodotto, in una reinterpretazione in chiave contemporanea delle antiche tecniche della falegnameria tradizionale. Nello spirito di Maderae anche la scelta dei materiali è una priorità: legno di provenienza italiana, selezionato e lavorato con cura e attenzione alla sostenibilità dei procedimenti, dal taglio delle tavole alla finitura del mobile, al fine di ridurre al minimo gli scarti della lavorazione.
“Al cuore di Maderae c’è la volontà di far esplodere, in tutto il suo potenziale, la carica simbolica trattenuta negli oggetti” raccontano David Dolcini e Giacomo Moor. “Intrecciando progettazione formale e artigianato, coltiviamo l’ambizione di realizzare oggetti di design che siano anche pezzi unici, opere non riproducibili tecnicamente, ma create dal lavoro manuale e da un’intima conoscenza dei materiali; opere funzionali, capaci di restituire poesia a gesti di tutti i giorni. Ai nostri prodotti affidiamo il compito di riaccendere, attraverso le linee del progetto e la precisione sempre fallibile delle lavorazioni, il mistero e l’anima del legno, la sua poesia e la sua storia antichissima.”
David Dolcini. Nato vicino a Milano, si è formato negli anni tra aziende di alto livello, come Riva1920, Porada, Luceplan, Galassia, ecc. ed esperienze di lavoro internazionali. Nel 2012 apre uno studio a Valencia. Al centro del suo lavoro c’è un’interpretazione del design come un campo ibrido, perennemente in bilico tra equilibrio estetico e funzionalità, tra artigianato e innovazione tecnologica. Al centro del suo lavoro c’è lo sforzo di “restituire magia agli oggetti”, di fare emergere la complessità del progetto a partire da oggetti essenziali.

Giacomo Moor. Vive e lavora a Milano. Nel suo laboratorio realizza mobili e complementi di arredo per privati e aziende del settore, seguendo l’intero processo produttivo dalla progettazione alla realizzazione. Nei suoi lavori ricerca l’equilibrio alchemico che scaturisce dall’incontro tra la realtà del progetto e quella dell’artigianato di alto livello. Collabora con aziende di design di livello internazionale, tra le quali Memphis e EnvironmentFurniture. I suoi lavori sono stati esposti in alcune tra le più rinomate gallerie di Milano e Parigi.
Un progetto giovane e ambizioso, due forti sensibilità, una condivisa passione per il legno. Maderae non è non soltanto un Brand, ma un punto di vista complesso sul design contemporaneo, sull’arredamento e la produzione di oggetti, che nasce dall’incontro di figure emergenti nel panorama italiano, David Dolcini e Giacomo Moor: un progettista puro con esperienze internazionali e un designer con una propria produzione artigianale. Avviata nel 2014 con Italo – lo scrittoio presentato dai due designer alla mostra Prototypes, appunti di viaggio durante la scorsa Design Week di Milano –, la collaborazione tra David Dolcini e Giacomo Moor raggiunge oggi un ulteriore traguardo con la creazione di nuovo marchio di “design artigianale” e il lancio di Memorie, la prima collezione firmata Maderae: cinque classici dell’arredamento riletti in chiave contemporanea e restituiti, attraverso un accorto lavoro di ebanisteria, all’intensità di una relazione fisica ed emozionale con l’universo degli oggetti.
Ogni pezzo realizzato da Maderae è, infatti, l’esito di un ricercato equilibrio tra funzionalità e consapevolezza del materiale, tra studio delle proporzioni e pazienza nella lavorazione del prodotto, in una reinterpretazione in chiave contemporanea delle antiche tecniche della falegnameria tradizionale. Nello spirito di Maderae anche la scelta dei materiali è una priorità: legno di provenienza italiana, selezionato e lavorato con cura e attenzione alla sostenibilità dei procedimenti, dal taglio delle tavole alla finitura del mobile, al fine di ridurre al minimo gli scarti della lavorazione.
“Al cuore di Maderae c’è la volontà di far esplodere, in tutto il suo potenziale, la carica simbolica trattenuta negli oggetti” raccontano David Dolcini e Giacomo Moor. “Intrecciando progettazione formale e artigianato, coltiviamo l’ambizione di realizzare oggetti di design che siano anche pezzi unici, opere non riproducibili tecnicamente, ma create dal lavoro manuale e da un’intima conoscenza dei materiali; opere funzionali, capaci di restituire poesia a gesti di tutti i giorni. Ai nostri prodotti affidiamo il compito di riaccendere, attraverso le linee del progetto e la precisione sempre fallibile delle lavorazioni, il mistero e l’anima del legno, la sua poesia e la sua storia antichissima.”
David Dolcini. Nato vicino a Milano, si è formato negli anni tra aziende di alto livello, come Riva1920, Porada, Luceplan, Galassia, ecc. ed esperienze di lavoro internazionali. Nel 2012 apre uno studio a Valencia. Al centro del suo lavoro c’è un’interpretazione del design come un campo ibrido, perennemente in bilico tra equilibrio estetico e funzionalità, tra artigianato e innovazione tecnologica. Al centro del suo lavoro c’è lo sforzo di “restituire magia agli oggetti”, di fare emergere la complessità del progetto a partire da oggetti essenziali.

Giacomo Moor. Vive e lavora a Milano. Nel suo laboratorio realizza mobili e complementi di arredo per privati e aziende del settore, seguendo l’intero processo produttivo dalla progettazione alla realizzazione. Nei suoi lavori ricerca l’equilibrio alchemico che scaturisce dall’incontro tra la realtà del progetto e quella dell’artigianato di alto livello. Collabora con aziende di design di livello internazionale, tra le quali Memphis e EnvironmentFurniture. I suoi lavori sono stati esposti in alcune tra le più rinomate gallerie di Milano e Parigi.
Un progetto giovane e ambizioso, due forti sensibilità, una condivisa passione per il legno. Maderae non è non soltanto un Brand, ma un punto di vista complesso sul design contemporaneo, sull’arredamento e la produzione di oggetti, che nasce dall’incontro di figure emergenti nel panorama italiano, David Dolcini e Giacomo Moor: un progettista puro con esperienze internazionali e un designer con una propria produzione artigianale. Avviata nel 2014 con Italo – lo scrittoio presentato dai due designer alla mostra Prototypes, appunti di viaggio durante la scorsa Design Week di Milano –, la collaborazione tra David Dolcini e Giacomo Moor raggiunge oggi un ulteriore traguardo con la creazione di nuovo marchio di “design artigianale” e il lancio di Memorie, la prima collezione firmata Maderae: cinque classici dell’arredamento riletti in chiave contemporanea e restituiti, attraverso un accorto lavoro di ebanisteria, all’intensità di una relazione fisica ed emozionale con l’universo degli oggetti.
Ogni pezzo realizzato da Maderae è, infatti, l’esito di un ricercato equilibrio tra funzionalità e consapevolezza del materiale, tra studio delle proporzioni e pazienza nella lavorazione del prodotto, in una reinterpretazione in chiave contemporanea delle antiche tecniche della falegnameria tradizionale. Nello spirito di Maderae anche la scelta dei materiali è una priorità: legno di provenienza italiana, selezionato e lavorato con cura e attenzione alla sostenibilità dei procedimenti, dal taglio delle tavole alla finitura del mobile, al fine di ridurre al minimo gli scarti della lavorazione.
“Al cuore di Maderae c’è la volontà di far esplodere, in tutto il suo potenziale, la carica simbolica trattenuta negli oggetti” raccontano David Dolcini e Giacomo Moor. “Intrecciando progettazione formale e artigianato, coltiviamo l’ambizione di realizzare oggetti di design che siano anche pezzi unici, opere non riproducibili tecnicamente, ma create dal lavoro manuale e da un’intima conoscenza dei materiali; opere funzionali, capaci di restituire poesia a gesti di tutti i giorni. Ai nostri prodotti affidiamo il compito di riaccendere, attraverso le linee del progetto e la precisione sempre fallibile delle lavorazioni, il mistero e l’anima del legno, la sua poesia e la sua storia antichissima.”
David Dolcini. Nato vicino a Milano, si è formato negli anni tra aziende di alto livello, come Riva1920, Porada, Luceplan, Galassia, ecc. ed esperienze di lavoro internazionali. Nel 2012 apre uno studio a Valencia. Al centro del suo lavoro c’è un’interpretazione del design come un campo ibrido, perennemente in bilico tra equilibrio estetico e funzionalità, tra artigianato e innovazione tecnologica. Al centro del suo lavoro c’è lo sforzo di “restituire magia agli oggetti”, di fare emergere la complessità del progetto a partire da oggetti essenziali.

Giacomo Moor. Vive e lavora a Milano. Nel suo laboratorio realizza mobili e complementi di arredo per privati e aziende del settore, seguendo l’intero processo produttivo dalla progettazione alla realizzazione. Nei suoi lavori ricerca l’equilibrio alchemico che scaturisce dall’incontro tra la realtà del progetto e quella dell’artigianato di alto livello. Collabora con aziende di design di livello internazionale, tra le quali Memphis e EnvironmentFurniture. I suoi lavori sono stati esposti in alcune tra le più rinomate gallerie di Milano e Parigi.